Quanto è difficile scegliere?

Quanto è difficile scegliere?

Nella vita vanno prese decisioni per poter “andare avanti”.. Perché  arriverà un momento in cui non ce la farete più a vivere con tante domande che vi passano per la testa e volete avere a tutti i costi una risposta, una soluzione, una via di fuga e direte “BASTA, devo reagire, devo scegliere”.

Con questa convinzione allora iniziate a parlare con qualcuno… sorella, fratello, amico.. insomma con qualcuno che sia in grado di consigliarvi e soprattutto ascoltarvi per cercare una soluzione che poi “ovviamente” sperate sia quella giusta per voi e che non vi faccia stare male visto che nessuno prende decisioni per stare peggio di prima giusto? Non penso proprio… Bene, iniziate a sfogarvi pure.. poi calma e sangue freddo.

Ad ogni modo,  può capitare infatti che la speranza e il desiderio di stare bene in futuro vi faccia prendere decisioni controvoglia, che poi magari vi porteranno dolore ma, purtroppo, sapete che è giusto prenderle perché altrimenti si continua a vivere con tanti punti interrogativi nella testa per tutti i giorni a venire… e voi state scappando da questo no? Quindi ci vuole un po’ di coraggio, rimboccarsi le maniche e prendere in mano la vostra situazione.

Ora che hai deciso.. le strade sono solo due.

La prima è renderti conto che hai sbagliato a scegliere e non puoi fare niente (o almeno credi sia così) per tornare indietro e rimediare… quindi questo ti porterà a soffrire per un po’ e la via di fuga sarebbe il famoso proverbio (che alcuni di voi odieranno):

“Dai tempo al tempo”

Perché il tempo cure le ferite giusto? Così dicono ed io sono stranamente d’accordo e lo dico anche a voi.  Affidarsi alla speranza che in futuro le cose potranno andare decisamente meglio. E’ come se: sarà il tempo a decidere per voi e lascerete ad esso il compito di “rimediare” alle tue scelte affrettate o sbagliate che siano.

La seconda strada è incredibilmente quella giusta.. Ok, ora sto purtroppo scherzando… Perché se fosse stata la scelta giusta tutto questo caos mentale non ci sarebbe stato, non credi? Perché allora sarebbe difficile scegliere? Tante domande, tanti problemi su quale decisione prendere e poi… tutto va a gonfie vele? Non credo, altrimenti eravate in una situazione futile e la decisione da prendere non era così importante per voi… Questo per dirvi che qualunque decisione prenderete vi farà sempre stare un po’ male a prescindere e per i primi giorni o settimane vi rimarrà una domanda, semplice e banale, fissa in testa “Sarà la scelta giusta?”

Morale della favola.. Se non sapete quale decisione prendere ovvero oscillate tra il rimanere con le vostre infinite domande sottobraccio e tra il dire “BASTA”, io vi consiglio di  TENTARE. Reagire in qualche modo sbagliato o giusto che sia… Pensate al vostro futuro e soprattutto vivete il presente, vivete l’attimo perché non vi rende felice il “trovare una soluzione” ma le piccole cose della giornata sono quelle cose che vi faranno sorridere!

E non dimenticate mai che se una cosa vi rende felice allora fatela!! E se vi sta scappando… rincorretela!! Un po’ come dire… “Carpe diem”.

Processed with VSCO with f2 preset

Locorotondo -Valle d’Itria – Puglia                                        Instagram –> @letizia_joy

Scrivere momenti, dentro uno sfogo.

Scrivere momenti, dentro uno sfogo.

Ci sono tanti modi con i quali la gente preferisce sfogarsi… C’è che piange, chi urla, chi pulisce, chi gioca, chi ascolta musica, insomma trovare qualcosa per tenerti impegnato o meglio tenere impegnata la mente..

Il mio modo per sfogarmi è scrivere su un carta o sul PC tutto ciò che mi passa per la testa.

"Scrivere momenti
dentro uno sfogo.
Niente parole perdute 
niente sguardi che mi portano a te"

Prendo carta e penna, mi sdraio sul letto e la mia mano inizia a scrivere senza fermarsi fino a quando ho raggiunto il mio obiettivo! Piccoli frammenti, piccoli pensieri:

Tu, cosa sei? a volte credo che tu sei solo un’illusione… ti ho creato io ogni giorno..

Giorni lunghi, tanti giorni nuovi, giorni soliti o giorni futuri.

"Io so che ci sarai,
oppure no.
Ma ci sei ancora
se ci sei, 
se lo sai."

Svegliati e reagisci! Poi, probabilmente lo farò anch’io!

"Lacrime inesistenti sul mio viso,
Scorrono silenziosamente
o forse non del tutto.
Il vento, fuori
come un abbraccio
per rassicurarmi...
Non sono sola.
Chi c'è?"

A volte quando scrivo e poi mi allontano dal foglio per dei minuti, mi chiedo se in quello spazio di tempo qualcuno possa prendere in mano quel foglio e iniziare a leggerlo… Capiranno quello che la mia mano ha scritto?

Persone che sostengono di volermi bene nonostante i miei difetti.  Ma poi perché? Perché se gioco a nascondino nessuno riesce a trovarli? Non sapevano della loro esistenza? Cosa stanno cercando dunque? se almeno stanno cercando… forse hanno già trovato un qualcosa che sanno di non poter trovare. I miei veri sentimenti. ok, bene. è questa la verità: una convinzione di non trovare mai una soluzione…

Forse tutto quello che scrivo non lo capirò nemmeno io quando lo rileggerò.. perché nel momento in cui il mio braccio è in movimento… io sto bene e non penso se sto scrivendo in italiano o in un’altra lingua perché il mio obiettivo è sfogarmi. Voi come vi sfogate? Di certo non credo che vi sfogate per gli altri e per far capire qualcosa ad altre persone…

Forse tutto….  è semplicemente un bug!

IMG_0149.JPG

Otranto -Puglia(LE) Follow me on  Instragram –> @letizia_joy

Nuovo Mondo Digitale 

Nuovo Mondo Digitale 

Ci sono giorni in cui, purtroppo, non ho tempo per dedicarmi a scrivere.. Molte volte mi soffermo a leggere libri o a comunicare tramite le mie foto sul Social Network Instagram oppure a leggere i vostri articoli.. Ho notato una cosa ovvero che leggendo alcuni blog sparsi qui su WordPress, ho visto che i blogger invadono un po’ troppo questo “nuovo mondo digitale”… Ormai si legge di tutto: cinema, moda, sport, viaggi, teatro, musica, medicina, poesie, foto, politica, cronaca, informatica, animali, trucco e quant’altro… C’è poi chi posta video e li commenta.. Oppure semplicemente solo video.

Ci sono delle persone che chi scrive un libro proprio di qualsiasi genere oppure scrive un libro già conosciuto o pubblica delle proprie poesie o ancora scrive qualunque cosa solo perché gli piace scrivere.. In poche parole il mondo digitale sta prendendo il sopravvento e tutti sono collegati a internet… cosa che io approvo sicuramente perché mi ritrovo anch’io a scrivere e mi piace farlo in quanto riesco a trasmettere mie emozioni, dare consigli, condividere momenti, mostrarvi la mia passione per la fotografia etc…

Vorrei concludere questo articolo con una domanda per voi, visto che sono una ragazza curiosa, ovvero: Perché voi scrivete?

Processed with VSCOcam with f2 preset
Processed with VSCOcam.

Foto scattata presso Torre San Giovanni  (LE)  Puglia, Italia.

Follow me on instagram @letizia_joy

Dire “Grazie” o Lamentarci?

Dire “Grazie” o Lamentarci?

Vi è mai capitato di non fare mai abbastanza? Ne per voi stessi, ne per gli altri o per le persone che vi stanno attorno?
Ogni giorno si tenta sempre di fare quello che crediamo sia giusto e buono ma molte volte ciò che facciamo, anche se fatto con tutto il cuore, non viene mai accettato o gradito e ringraziato.
Ogni cosa che fate, piccola o grande che sia, per voi stessi e specialmente per altri… Perché forse è più facile dire: “non fai nulla per me” al posto di “grazie per quello che hai fatto” o addirittura “grazie per il poco che hai fatto“.
Forse è più facile pretendere al posto di essere grati.

Credo che se ci comportiamo così, finirà che iniziamo a cambiare e diventeremo “disubbidienti”. Ciò nonostante io credo che le azioni, in casa o fuori, per te stessa o per gli altri, non debbano essere eseguite “per forza” perché DOBBIAMO, non credo assolutamente che siamo obbligati!

Dovremmo a mio parere fare quello che si è in grado di fare, senza lamentele, senza trovare scuse, senza essere obbligati da qualcuno ma fare tutto ciò con il cuore e perchè si vuole…

Quindi basta lamentarsi e iniziamo a dire GRAZIE!

image

 

In foto sono io che guardo il mare.. Presso Torre Mozza (Le), Puglia, Italia.

La gente siamo noi

La gente siamo noi

La gente siamo noi.
Di fiducia speriamo
e d’inganni viviamo.
L’amore si pretende,
la tristezza ci sorprende.
I sogni in un cassetto
ma ogni giorno nel petto.
In tv le ansie del terrore
contro il tempo, contro le ore.
Ma forse è un thriller già visto al cinema;
si chiude il sipario
e finisce la vita.

© Letizia Totaro

image

Foto  scattata presso la Massaria di Torre San Giovanni (LE), Puglia, Italia.

Nel Buio

Nel Buio

Nel buio dei miei pensieri

cammino sull’onda di un ricordo

sfiorando quel sogno irraggiungibile,

che in pochi sapranno dominare.

Nel buio di una certezza

mi arrotolo in un angolo

aspettando la luce

spegnendo ogni parola.

image

Foto scattata da me presso Germania 🙂

Quello che potreste fare da oggi

Quello che potreste fare da oggi

Adoro questo vento tra i capelli..
Amo il mare con la sua immensità ed amo la campagna, con le cicale d’estate che la accompagnano.. Amo tutto ciò forse perché mi piace osservare.. E voi?
Voi siete cosi impegnati nella vostra vita quotidiana che non riuscite a stare fermi e zitti ad udire la natura come me.
Non riuscite a lasciar perdere per un semplice attimo quello che state svolgendo per poter scrutare quello che vi sta attorno..
Così impegnati a crearvi problemi, così impegnati ad annoiarvi, così stufi di ciò che vi sta attorno… Ma in realtà, state ignorando tutto ciò che vi circonda!
Vi siete mai fermati ad osservare un fiore? Un fiore che prima non c’era? Magari è sbocciato e non ve ne siete resi conto…
Mentre guidate, in auto, avete provato a rallentare e osservare il mondo dal finestrino? Magari senza buttare carte o bottiglie per inquinare… No siete troppo impegnati a mettere la quinta buttando una sigaretta…
Avete provato a camminare tra i prati o meglio correre magari scattandovi una foto per immortalare quel momento? No, troppo impegnati a stare chiusi in casa a vedervi la vostra telenovella preferita..
Avete mai osservato l’alba o un tramonto dicendovi che non ne avete mai visto uno così meraviglioso? Credo di no.. Preferite guardare il display del vostro smartphone per chattare e vedere notifiche…
E poi avete il coraggio anche di lamentarvi? Perché non vivete davvero? Staccate tutto. Staccate la spina! La vita è quella che avete attorno.. Non quella che avete dentro.. La vita è libertà.. E voi siete liberi ma non lo sapete e non fate altro che lamentarvi!
Che avete intenzione di fare???

© Letizia Totaro

Tramonto veramente Stupendo e unico!

Foto scattata da me a Torre San Giovanni (LE), Puglia, Italy.
Follow me on instagram -> letizia_totaro